Chi partecipa

Regioni e istituzioni partecipanti

La partecipazione al RIAP è su base volontaria. In attesa che il DPCM 3.3.2017 “Identificazione dei sistemi di sorveglianza e dei registri di mortalità, di tumori e di altre patologie” diventi operativo, le regioni sono state invitate ad adoperarsi per rendere obbligatoria la raccolta dei dati.

Oltre alle regioni e alle province autonome, il network Riap comprende singole istituzioni e ospedali, interessati a contribuire al Registro anche se situati in regioni che non partecipano al Riap.

Attualmente sono attive nella raccolta dati le regioni e istituzioni di seguito indicate.

Regioni:

(*) Registro regionale/P.A. istituito

Istituzioni:

  • Fondazione Lorenzo Spotorno – ONLUS, Ospedale “Santa Corona” di Pietra Ligure (SV)
  • Clinica Ortopedica, Presidio Ospedaliero Universitario “Santa Maria della Misericordia”, Udine
  • Azienda Ospedaliera Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino, Presidio CTO
  • ASL Roma 1 Lazio
  • ASL Roma 2 Lazio


Allegati


Regione Campania: Decreto n. 168 del 30/11/2016 (Adesione al RIAP)

Regione Lombardia: circolare 23/12/2009 n. 29

Regione Puglia: circolare assessore 26_03_10

Regione Puglia: circolare assessore 30_03_10 (integrazione)

Regione Puglia: circolare assessore 03_08_10 (integrazione)

Regione Calabria: DPGR n° 27 del 19/02/2013 Istituzione del RIPOC

Regione Calabria: RIPOC scheda anca

Regione Calabria: RIPOC scheda ginocchio

PA di Trento: LP 13/06/2018 n.8